p&rg eventi performance and relations group Contatti
  ATTIVITÀ   DESTINATARI   REALIZZAZIONI   COLLABORAZIONI ARTISTICHE  
« Home | Collaborazioni | La Rossignol
La Rossignol - Musica e danza antica
Lo studio delle fonti dirette, le indagini storiche, organologiche ed iconografiche, la particolare attenzione all'aspetto spettacolare del proprio lavoro, hanno portato i componenti del gruppo, sin dal 1987, ad un'intensa attività artistica, con numerosissimi concerti e spettacoli in rassegne di grande prestigio (International Venice Festival, Musica pomposa, Bologna Open Festival, Carnevale di Venezia, Città estate di Mantova, Internazional Renaissance Festival - Israele, Festival de la Médina - Tunisi, Palais de la Culture e Teatro Nazionale - Algeri, Festival Cusiano di Musica Antica, Teatro dell'Opera - Il Cairo, Festival dei Saraceni - Pamparato, Notturni in Villa - Milano, Cantar di pietre - Canton Ticino, Accademia Musicale - Mosca, Italia in Giappone 2001, Il canto delle pietre, Festival de arte sacro - Madrid, Printemps musical des Alizès - Essaouira, Festival di Merano, Festival di Erice, Ateneno Gorge Enescu - Bucarest, Teatro della Filarmonica - Lubiana, Festival europeo della musica – Sofia, Serate Estensi – Modena, Villa Borghese - Roma, Music in old Cracow – Cracovia, Settembre musicale aretino – Arezzo, Olimpiadi 2004 – Atene, Festival internacional de Musica antigua e Barroca, Peñiscola, Vittoriale di Gardone Riviera, Concert d’estiu, Montserrat...).

Chiamato a far parte del CID (International Dance Council), ha all'attivo studi scientifici, collaborazioni con la RAI (Uno Mattina, Festival di Sanremo, Geo & GEO, Primo Piano), MEDIASET (Medicine a confronto), TSI (Amici miei) e con il cinema ("Il mestiere delle armi" di Ermanno Olmi); consulenze e direzioni artistiche (Festival italiano di musica e danza rinascimentale), corsi di formazione ed aggiornamento e la realizzazione delle musiche per spettacoli teatrali e di danza antica.

Tournée in Cina, India, Giappone, Germania, Romania, Tunisia, Cipro, Spagna, Siria, Libano, Marocco, Slovenia, Bulgaria, Ungheria, Malta, Francia, Turchia, Austria, Pakistan, Polonia, Svizzera, Grecia, Brasile, Taiwan.
Incisione del CD "O Florens Rosa" (Ed. III Millennio - Roma).
"IN VINO - Il vino in musica tra XV e XVI secolo" (Ed. Tactus - Bologna).
Partecipazione televisive a "Geo & Geo" per la RAI 3 e a TG 3 "Primo piano".
Partecipazione al Film di Ermanno Olmi "Il mestiere delle armi".


Progetti

PER CANTAR ET SONAR
Canti e danze del Rinascimento

Roberto QUINTARELLI contraltista, flauti
Erica SCHERL viella, violino antico
Matteo PAGLIARI flauti, traversiere
Claudio DEMICHELI spinetta, ghironda, cornamusa, flauto a tamburo
Domenico BARONIO liuto, chitarrino, colascione

Il concerto, realizzato in costume e con una ventina di curiosissimi strumenti d'epoca, propone pagine tratte dai libri "…da sonar sopra ogni sorte de istromenti…", vale a dire musiche destinate all'ascolto, al ballo ed al divertimento in un'epoca in cui la musica si trova ad essere protagonista della vita e della cultura cortigiana. Il programma, proposto con brevi commenti (curiosità, aneddoti, notizie… la cui funzione è quella di rendere ancora più godibili i brani proposti), è incentrato su musiche e forme di danza in voga nei Sec. XV e XVI.

------------

ARS MAGICA
Musica e magia tra storia e tradizione

Roberto QUINTARELLI contraltista, flauti
Erica SCHERL viella, violino antico
Matteo PAGLIARI flauti, traversiere
Claudio DEMICHELI ghironda, arpa, cornamusa
Domenico BARONIO ud, chitarra moresca, chitarrino

Musica e magia hanno avuto sempre strettissimi rapporti, certamente oltre il senso della parola "magia", cui si affida, quasi in spregio, tutto quanto ci è dato comprendere con qualche fatica. Con liuti e chitarre antiche, ghironde e cornamuse, vielle, flauti e tamburi che interpretano brani provenienti da codici antichi o da registrazioni etnomusicologiche, si cerca qualche raggio di luce su questo mondo misterioso ed affascinante.

------------

CANTABO DOMINO
Canti sacri tra il XVI ed il XVII secolo

Roberto QUINTARELLI contraltista, flauti
Erica SCHERL viella, violino antico
Matteo PAGLIARI flauti, traversiere
Claudio DEMICHELI organo
Domenico BARONIO liuti, chitarrino, colascione, percussioni

Il cristianesimo, sin dalle sue origini, ha utilizzato la musica per trasmettere la parola, cioè il messaggio e l'insegnamento religioso. Avvalendosi di strumenti d'epoca che consentono effetti e sonorità molto suggestive, ispirandosi alla celebre idea monteverdiana sul rapporto tra musica e parola ("la musica sia serva all'orazione"), il programma si sofferma nel tardo Rinascimento per un significativo viaggio nel concetto di amor sacro, ovvero canti di preghiera o di riflessione del repertorio paraliturgico tra i secoli XV e XVI.





  PROGETTIAMO E REALIZZIAMO EVENTI CULTURALI E MUSICALI
  © 2006 p&rg eventi